Articolo

lunedì 17 gennaio 2011  

Tu sei qui: Home » Rassegna stampa » Rapporto annuale sulla qualità dell’ambiente delle città italiane.

Calendario
ottobre: 2017
L M M G V S D
« lug    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

Rapporto annuale sulla qualità dell’ambiente delle città italiane.

Certo non ci si può rallegrare per le notizie tristi, soprattutto se riguardano le tragica situazione della nostra città. Ed è di modestissima soddisfazione ricordare che da troppo tempo scrivo, parlo e cerco di far capire in qualsiasi modo che i nostri amministratori hanno portato la nostra città a questo livello di degrado.
Se un tale grido di dolore proviene da una leghista, è sempre da prendere con le molle.
Il fatto è che, ahimè, debbo avvalermi di fonti con le quali ho poca familiarità e ancor meno simpatia.
Leggo su “la Repubblica.it” il resoconto sul rapporto annuale di Legambiente e trovo conferma alle mie preoccupazioni.
Questo rapporto è il risultato dell’incrocio di oltre 125 mila dati ricavati da informazioni e statistiche riferite a ben 125 parametri che vanno dall’ affidabilità del trasporto urbano alla superficie verde per abitante, dall’efficienza del sistema idrico alla qualità dell’aria, dai chilometri di piste ciclabili alla quantità di acque reflue depurate, dalla diffusione delle energie rinnovabili alla gestione dei rifiuti e alla loro raccolta differenziata. Da tutto questo lavoro viene fuori che Pistoia si piazza ultima tra le toscane, ma soprattutto, 85esima nella graduatoria assoluta. Cioè fra le ultime venti.
I commenti li lascio ai cittadini che vivono questo degrado quotidianamente e sulla loro (nostra) pelle.
Voci quali le piste ciclabili, il trasporto urbano e la gestione dei rifiuti sono fiori all’occhiello, a loro dire, di questa amministrazione. Complimenti!
Mi auguro soltanto che, poiché questi dati provengono da un giornale più che sostenitore e da un’ organizzazione fiancheggiatrice, vengano presi in seria considerazione. E poi mi consola la quasi certezza che dato il livello talmente basso al quale ci hanno condotto i nostri governanti, le cose non potranno che migliorare. Perchè riuscire a peggiorare sarebbe un vero capolavoro.

Pubblicato in: Rassegna stampa | Nessun commento »

Lascia un commento

Devi accedere all'area riservata per lasciare commenti.


venerdì 20 ottobre 2017

Aggiornamenti in tempo reale (RSS) | Assistenza tecnica | Realizzazioni ilmente