Articolo

venerdì 28 ottobre 2011  

Tu sei qui: Home » Blog » MEDIOEVO CON PARCHEGGIO

Calendario
ottobre: 2017
L M M G V S D
« lug    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

MEDIOEVO CON PARCHEGGIO

Giovedì scorso, con mio marito, ho partecipato all’assemblea pubblica tenutasi in Piazza S.Bartolomeo ed organizzata da un comitato di residenti contro il progetto del parcheggio sotterraneo.
La partecipazione è stata modesta e risaltava che come organizzatori e gran parte dei partecipanti appartenessero all’area della “sinistra antagonista”. Forse, un così marcato orientamento ha intimorito qualcuno, e da qui la scarsa adesione della cittadinanza, nonostante l’incantevole serata e lo scenario del sagrato della suddetta chiesa. Peccato.
La grande distanza politica che mi separa dagli organizzatori del comitato non mi impedisce di partecipare come cittadina all’iniziativa e di condividere gran parte delle critiche che vengono mosse all’amministrazione.
Quando si parla della città e della sua difesa da parte di attacchi ed interventi sciagurati, mi piacerebbe che il terreno di confronto e di lotta fosse unicamente l’interesse di Pistoia e dei sui abitanti. Purtroppo non è così.
Da che mi occupo attivamente della nostra città, il ” Piano Cervellati” mi dicono rappresenti un riferimento al quale guardare come modello di sviluppo e recupero della “città storica”.
Il piano in questione è sicuramente importante, non fosse altro per il costo che l’amministrazione ha pagato per la sua realizzazione, ma anche per il prestigio dell’ urbanista per il quale è imprescindibile il rispetto nei confronti della storica struttura del nostro centro cittadino. Pistoia è la tipica città medievale e la preservazione di certi caratteri è fondamentale anche per garantirne la vivibilità.
Il progetto del nuovo parcheggio invece è la negazione di tutte queste premesse. Mi piacerebbe che l’amministrazione sottoponesse tale progetto al Prof. Cervellati, che nel suo piano aveva previsto bel altro per un sito importante come S.Bartolomeo. Se il problema idro-geologico da solo non è sufficiente a sconsigliare tale operazione, pensiamo ai flussi di traffico generati da un parcheggio da circa 350 posti, nelle anguste viuzze della zona. Si sta parlando di mettere le mani sotto la più antica chiesa della nostra città. E se non basta neppure questo, pensiamo alle difficoltà alle quali andranno incontro i residenti, in termini di costi per dover pagare ciò che invece dovrebbe spettargli di diritto. La sconsiderata politica di portare il traffico nella città storica è una scelta antistorica e dove mi si dice di portare i parcheggi alla città rispondo che invece bisogna portare la città ai parcheggi.
Vedo che a breve si terrà a Pistoia un convegno su “Turismo e Medioevo”. Non vorrei che si presentasse la nostra città come quella dove si può “parcheggiare nel medioevo”, nuova frontiera di un tragico, iperrealistico parco a tema.
Anche stavolta la nostra amministrazione conferma la propria straordinaria vocazione a calpestare i diritti della gente presente e futura. Simili disastri, sono “per sempre”, come tragica testimonianza alla posterità.

Daniela Simionato (Capogruppo LegaNordToscana)

Pubblicato in: Blog | Rassegna stampa | Nessun commento »

Lascia un commento

Devi accedere all'area riservata per lasciare commenti.


venerdì 20 ottobre 2017

Aggiornamenti in tempo reale (RSS) | Assistenza tecnica | Realizzazioni ilmente