Articolo

sabato 20 marzo 2010  

Tu sei qui: Home » Blog » L’acqua pubblica

Calendario
ottobre: 2017
L M M G V S D
« lug    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

L’acqua pubblica

ACQUA PUBBLICA: La Lega è dalla parte dei cittadini e non da quella delle Aziende Pubbliche o Private! A pochi giorni dalla manifestazione nazionale del 20 marzo per l’acqua pubblica, la capolista della Lega Nord nel listino provinciale di Pistoia alle elezioni regionali Daniela Simionato tiene a precisare la posizioni del Carroccio : ”Nell’ultimo Consiglio comunale di Pistoia sono stata accusata da alcuni esponenti dei comitati per la difesa dell’acqua di sostenere la sua privatizzazione. Mi dispiace che su questo argomento i nostri avversari continuino a diffondere trai cittadini informazioni distorte sulle nostre posizioni. Se c’è un partito che ha a cuore le sorti del bene acqua ed è dalla parte dei cittadini e non dalla parte delle grandi aziende del settore, questo è la Lega Nord. L’acqua è un bene primario e vogliamo inserire nello Statuto regionale il riconoscimento dell’acqua come patrimonio universale e il diritto all’acqua in quanto diritto umano inviolabile. Ci deve essere la massima garanzia di accesso all’acqua, a costi ragionevoli, per tutti i cittadini. Per noi il principio della proprietà pubblica delle reti e degli impianti del servizio idrico non può essere messo in discussione.

Tuttavia, dobbiamo fronteggiare la normativa europea che impone la liberalizazione della gestione dei servizi pubblici locali ed anche dei servizi idrici. Ciò favorisce le grandi multinazionali. La nuova disciplina del decreto Ronchi o DL 135/09 non poteva quindi essere rimandata. Gli attuali affidamenti in essere dovranno essere rivisti entro la fine di un periodo transitorio e la Lega Nord si sta battendo per mettere dei paletti a queste liberalizzazioni, affinché l’acqua non subisca ingovernabili processi di privatizzazione e magari correre il rischio di essere ceduta in mani straniere. Anche il periodo transitorio potrebbe vedere delle proroghe.

Mentre i nostri avversari parlano di privatizzazione dei servizi e si nascondono dietro a dei facili slogan; grazie alla Lega Nord, la nuova disciplina introduce importanti precisazioni che sostengono gli affidamenti in house dei servizi idrici, vale a dire l’affidamento diretto a società a capitale pubblico.

Il parere dell’Antitrust diventa “preventivo” e non “vincolante” o “obbligatorio”. La Lega ha reso possibile l’ampliamento delle condizioni dell’affidamento in house a quasi la totalità del territorio nazionale, grazie al riferimento a peculiari caratteristiche economiche, sociali, ambientali e geomorfologiche del contesto territoriale. L’affidamento in house diventa possibile, così come l’affidamento diretto a società miste pubblico private (Partenariato Pubblico Privato Istituzionalizzato), dove il pubblico possa arrivare al 60% della società.

Vogliamo garantire ai cittadini una gestione efficiente dei servizi, economica e di qualità, permettendo dall’altra parte la crescita delle nostre imprese e rendendole competitive sul mercato. Recentemente un emendamento della Lega alla Camera ha abolito gli Ato idrici che hanno imbrigliato l’autonomia dei singoli comuni e hanno dato vita a gare pubbliche di importi molto consistenti che potenzialmente possono attirare l’attenzione delle grandi multinazionali estere. Ciò ha fatto irritare non poco i nostri avversari che in realtà favoriscono proprio coloro che a parole vorrebbero contrastare. Come sempre, di fronte alle parole la Lega preferisce i fatti !!

Daniela Simionato Capogruppo Lega Nord Comune di Pistoia Capolista alle regionali nel listino provinciale di Pistoia

Pubblicato in: Blog | Nessun commento »

Lascia un commento

Devi accedere all'area riservata per lasciare commenti.


lunedì 23 ottobre 2017

Aggiornamenti in tempo reale (RSS) | Assistenza tecnica | Realizzazioni ilmente