Articolo

lunedì 13 febbraio 2012  

Tu sei qui: Home » Blog » Comunicato Stampa: Tutti per uno, nessuno per tutti

Calendario
ottobre: 2017
L M M G V S D
« lug    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

Comunicato Stampa: Tutti per uno, nessuno per tutti

Da quando i comunisti italiani, nella miglior tradizione stalinista-leninista, hanno deciso di cambiare la storia, e di diventare tutti americani, è tutto un susseguirsi di novità. Dal famoso ” I care” (ma come lo pronunciavano….) al circolino Arci intitolato a Barack Obama, fino all’ apoteosi della democrazia in America : le primarie. Purtroppo anche stavolta si sono fermati ai titoli, forse perché l’inglese non è mai stato il loro forte. Sono decenni che assistiamo alle cronache delle primarie americane dove scendono in campo i personaggi più strani ed imprevedibili. Animati da ambizione infinita, peraltro comprensibile, visto che ognuno di loro potrebbe diventare l’uomo più potente del mondo. Ma al di là degli aspetti più pittoreschi, ciò che rende quelle primarie veramente uniche è la virulenza dei confronti. I contendenti si affrontano a viso aperto illustrando i loro programmi, ma anche e soprattutto fornendo le proprie credenziali umane e professionali. E ciascuno, senza fare sconti, attacca gli avversari su tutti i terreni leciti. Si va a spulciare la storia di ognuno, e ciascuno viene spietatamente passato al vaglio di rigorosissime disamine. Sono questi incontri- scontri, che di fronte alle decine di milioni di cittadini, determineranno il vincitore. Mi rendo conto che il pretendente alla poltrona di sindaco di Pistoia sia qualcosa di diverso dal candidato a diventare il numero uno del mondo. Ma i principi restano. Qui ognuno razzola nel proprio orto evitando ogni possibile incontro con l’avversario e nel proprio isolamento si sente sicuro per poterle sparare veramente grosse.
Dalle fantasie (definirli programmi mi sembra inappropriato) dei magnifici quattro esce una Pistoia piena di piscine olimpioniche e stadi a quattro anelli, decementificata e dove ogni giorno qualcuno ci offrirà un fiore. La Breda non verrà venduta ma si riapproprierà dell’eccellenza della propria tradizione industriale. Il disagio giovanile troverà il proprio superamento in nuove forme di aggregazione che offrano opportunità di incontro e di qualificazione. Il problema dell’ immigrazione sarà affrontato nel rispetto del singolo individuo privilegiando un nuovo umanesimo alla logica mercantile dello sfruttamento. Se non mancassero lo stregatto ed il biaconiglio sembrerebbe davvero di essere nel paese delle meraviglie.
Sembra di essere al contest delle Piastre, dove vince chi la dice più grossa.
Tre avvocati ed un intellettuale, professionisti o studiosi valenti. Nel loro campo.
Si stanno gettando le basi per rieleggere lo stesso sindaco di sempre. Sì, perché Pistoia ha sempre avuto lo stesso sindaco.
Magari cambiano le fattezze. Ora abbiamo quello bello. Abbiamo avuto quello basso. quello col naso grosso. Ma sono tutte facce dello stesso sindaco. E così queste primarie:
Che sia una signora dai capelli lunghi o un occhialuto professore, un tenebroso intellettuale piuttosto che un rassicurante cittadino, non fa differenza. Come alien, il regime che ci governa assume sembianze che di volta in volta si adattano alle esigenze del momento. Ma come alien, non permetterà mai che i propri figli si attacchino o, peggio, indeboliscano il gruppo. Comunque vada, sarà un disastro.

Daniela Simionato
Capogruppo LegaNordT.

18.01.2012

Pubblicato in: Blog | Rassegna stampa | Nessun commento »

Lascia un commento

Devi accedere all'area riservata per lasciare commenti.


lunedì 23 ottobre 2017

Aggiornamenti in tempo reale (RSS) | Assistenza tecnica | Realizzazioni ilmente