Archivio

2011 gennaio  

Tu sei qui: Home » 2011 » gennaio

Calendario
gennaio: 2011
L M M G V S D
« ott   feb »
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  

In questo archivio sono presenti 7 articoli.

Conferenza St.:invito ai cittadini

23 gennaio 2011
Pubblicato in: Blog | Nessun commento »

Stipendi e Premi ai dirigenti

17 gennaio 2011

Il legislatore ormai impone a tutte le PA di pubblicare sul sito internet molte notizie che riguardano il personale e i dirigenti, col fine di aumentare la trasparenza delle informazioni sulle risorse umane in modo da evitare che le amministrazioni effettuino scelte autoreferenziali..
Andando a visitare il sito del nostro Comune troviamo sì l’elenco dei dirigenti con il rispettivo stipendio e premio di fine anno, così come l’elenco degli assessori e consiglieri, il numero dei dipendenti ecc. Ci viene data anche la percentuale delle assenze, pur non dettagliata come richiesto dall’articolo 21 della legge 69/2009.
Mancano comunque molte notizie o dettagli relativi alle informazioni date. Per esempio in base al Decreto legislativo. N. 150/2009, attuativo della legge 15/2009, mancano le notizie relative alla valutazione del personale e dei dirigenti. Manca la metodologia di valutazione adottata dall’Ente e soprattutto gli esiti dell’attività di valutazione. ( Le informazioni sulla valutazione non sono tutelate dalle disposizioni sulla privacy )
Quindi non basta che ci sia scritto lo stipendio e il premio.
Le valutazioni finora hanno prodotto premi per tutti, indipendentemente dal cosiddetto raggiungimento dell’obiettivo.
Tutti hanno raggiunto l’obiettivo?
Alla mia domanda posta al direttore generale, circa il premio ricevuto in passato anche da chi ha prodotto danni, mi è stato risposto che sì era vero, ma il premio in fondo era il minimo e cioè 8.000 euro. Povero, chissà come c’è rimasto male! Dov’è il tanto decantato criterio meritocratico?
Capisco che immaginare in una P.A. qualcuno che paghi per gli errori commessi è da marziani, ma almeno non diamogli il premio. Altro che evitare scelte autoreferenziali !
Ora c’è anche la pioggia dei funzionari con posizione organizzativa. Leggo sulla stampa che l’idea è, “non ti premio perché hai svolto bene il tuo lavoro” (come se questa fosse stata questa l’idea finora…), ma “ti premio solo perché ti occupi di quel settore strategico”.
Senza voler entrare nel merito del nostro disastroso bilancio, basterebbe mettere in relazione, come del resto richiede il Decreto leg., le informazioni date con la percezione degli utenti della qualità dei servizi erogati da parte della P.A, per rendersi conto che questo sistema non rispetta assolutamente il criterio del merito. Sempre parlando con il direttore generale che si era risentito, quando tempo fa, durante una commissione, sostenni che se si voleva proprio risparmiare, allora conveniva eliminare la figura del direttore generale che comunque già pensionato, era una figura facoltativa e percepiva una cifra secondo me sproporzionata rispetto al suo operato, egli mi ha spiegato quali sono i suoi compiti. Ribadisco che non c’è niente di personale e che mi è pure simpatico, ma purtroppo la percezione che io ho (e non solo io) e che continuo ad avere osservando l’organizzazione degli uffici, i risultati raggiunti e leggendo sul sito internet la sua retribuzione aggiornata all’agosto 2009, di € 108.050,00, è ancora la stessa.

DANIELA SIMIONATO
CAPOGRUPPO LEGANORDTOSCANA

Pubblicato in: Rassegna stampa | Nessun commento »

Rapporto annuale sulla qualità dell’ambiente delle città italiane.

17 gennaio 2011

Certo non ci si può rallegrare per le notizie tristi, soprattutto se riguardano le tragica situazione della nostra città. Ed è di modestissima soddisfazione ricordare che da troppo tempo scrivo, parlo e cerco di far capire in qualsiasi modo che i nostri amministratori hanno portato la nostra città a questo livello di degrado.
Se un tale grido di dolore proviene da una leghista, è sempre da prendere con le molle.
Il fatto è che, ahimè, debbo avvalermi di fonti con le quali ho poca familiarità e ancor meno simpatia.
Leggo su “la Repubblica.it” il resoconto sul rapporto annuale di Legambiente e trovo conferma alle mie preoccupazioni.
Questo rapporto è il risultato dell’incrocio di oltre 125 mila dati ricavati da informazioni e statistiche riferite a ben 125 parametri che vanno dall’ affidabilità del trasporto urbano alla superficie verde per abitante, dall’efficienza del sistema idrico alla qualità dell’aria, dai chilometri di piste ciclabili alla quantità di acque reflue depurate, dalla diffusione delle energie rinnovabili alla gestione dei rifiuti e alla loro raccolta differenziata. Da tutto questo lavoro viene fuori che Pistoia si piazza ultima tra le toscane, ma soprattutto, 85esima nella graduatoria assoluta. Cioè fra le ultime venti.
I commenti li lascio ai cittadini che vivono questo degrado quotidianamente e sulla loro (nostra) pelle.
Voci quali le piste ciclabili, il trasporto urbano e la gestione dei rifiuti sono fiori all’occhiello, a loro dire, di questa amministrazione. Complimenti!
Mi auguro soltanto che, poiché questi dati provengono da un giornale più che sostenitore e da un’ organizzazione fiancheggiatrice, vengano presi in seria considerazione. E poi mi consola la quasi certezza che dato il livello talmente basso al quale ci hanno condotto i nostri governanti, le cose non potranno che migliorare. Perchè riuscire a peggiorare sarebbe un vero capolavoro.

Pubblicato in: Rassegna stampa | Nessun commento »

Delibera del CC viene disattesa.

16 gennaio 2011

Richiesta di modifica del regolamento Comparto SALA.

Con riferimento all’ordinanza del Sindaco n. 1066 del 25 novembre 2010, osservo che ancora una volta una delibera del CC viene disattesa.

Nella fattispecie, la delibera C.C. n. 45 del 30/03/2009 che modifica il regolamento relativo ai mercati del Comparto Commerciale della Sala.

L’ordinanza infatti dispone lo svolgimento dei mercati del Comparto Commerciale della Sala, l’ 8 dicembre 2010 e incredibilmente a suo sostegno viene riportato il seguente articolo, disattendendolo:

“Entrambi i mercati non si effettuano in giorni festivi. Nel caso in cui il recupero di edizioni del mercato bisettimanale di Piazza del Duomo, o lo svolgimento di mercati straordinari, cadano in giorno festivo, il Sindaco può disporre lo svolgimento dei mercati del Comparto negli stessi giorni”; peccato, però, che qui non siamo in presenza né di mercato straordinario, né di recupero, bensì di un mercato ordinario.

E’ un momento critico per la nostra economia, e in particolare per gli operatori commerciali ed è quindi opportuno e giusto andare incontro alle loro esigenze e dar loro la possibilità di incrementare le vendite, specialmente sotto Natale, ma ciò non deve infrangere un regolamento deliberato in Consiglio Comunale.

Ritengo quindi necessario che si provveda a modificare il suddetto regolamento in Consiglio Comunale, specialmente nel punto sopra citato. E’ meglio modificare un regolamento, piuttosto che piegarlo a proprio piacimento, e a seconda delle convenienze.

Ciò anche per rispetto di tutto il Consiglio che vede vanificato il proprio lavoro e viene delegittimato.

Daniela Simionato

Capogruppo LegaNordToscana

Pubblicato in: Rassegna stampa | Nessun commento »

CASO BATTISTI

16 gennaio 2011

Che esista un profondo legame tra il nostro paese ed il Brasile non è mai stato messo in discussione.
Inoltre la nostra città è testimone privilegiato del tributo di sangue di tanti combattenti brasiliani durante la seconda guerra mondiale. Per lunghi anni il nostro territorio ha ospitato le spoglie di migliaia di soldati brasiliani caduti sulla linea gotica. Oggi quelle salme trovano riposo nella terra natia e qui resta un monumento a ricordare l’eroico sacrificio.
Quanta distanza separa quei nobili comportamenti dalla incomprensibile decisione del presidente Lula di negare l’estradizione del criminale Cesare Battisti.
Io chiedo che il Consiglio Comunale di Pistoia si associ alla protesta di tutte le forze politiche e sociali del nostro paese per esprimere una vibrata protesta presso le autorità consolari di quel paese contro la decisione assunta dal presidente brasiliano.
Se realmente tutti vogliamo che gli anni piombo siano un triste ricordo e che certe forme di criminalità comune e politica siano unanimemente condannate, ritengo necessaria una presa di posizione netta e senza bizantinismi. Battisti è stato un criminale che ha commesso gravissimi reati per i quali è stato condannato dalla giustizia italiana. Deve tornare in Italia a scontare la sua pena.
E’ un dovere di tutti riaffermare la dignità del nostro paese ed il rispetto per tutte le vittime di tutte le forme di violenza anche e soprattutto quando ideologicamente giustificate.

Daniela Simionato
Capogruppo LegaNordT

Pubblicato in: Rassegna stampa | Nessun commento »

COMUNICATO STAMPA su “POLIZZE DEL COMUNE”

16 gennaio 2011

La polemica in atto sulla gara per l’affidamento delle polizze assicurative del comune di Pistoia merita qualche chiarimento per meglio comprendere alcuni meccanismi piuttosto oscuri di tale procedura. Non essendo né un tecnico né un’assicuratrice, e mi limiterò a semplici considerazioni basate su dati pubblici. Esiste un broker, la AIB srl, che dal 2006 al 2013 opera la sua mediazione dietro compenso del 12% da parte delle compagnie aggiuducatarie delle gare. Tale percentuale è ratificata dal comune.Questo compenso è molto alto rispetto alle medie di settore, Ad esempio è superiore anche del 50% rispetto alle commissioni analoghe percepite a Montecatini.

Il comune sostiene che tale provvigione, non essendo a proprio carico non rappresenta né un onere né influisce sul rapporto qualità/prezzo dei servizi assicurativi acquistati. Qui nascono i primi dubbi. L’onerosa commissione a favore del broker rende il comune di Pistoia di scarso interesse commerciale per molte primarie compagnie. Tale pratica limita in maniera significativa la concorrenza riducendo i competitori o addirittura mandando deserti alcuni lotti.

Il problema trova la sua origine nella scelta sia della pratica del brokeraggio, sia nel modo nel quale il broker viene designato. Come bene ha rilevato Alessandro Capecchi, l’attuale broker non è stato scelto in base ad una gara, ma nominato con determinazione dirigenziale, prima per una consulenza annuale e poi per tre + tre anni. Ad occhio e croce un incarico da più di 500.000 euro.

Anche sulla necessità di un broker ho seri dubbi. Imporre simili commissioni alle compagnie assicurative non fa altro che aggravare i costi di un servizio. Il fatto che la metà dei lotti in offerta sia andata deserta fa capire che qualcosa non va.

Abbiamo eccellenti funzionari e dirigenti che possono redigere o reperire capitolati per la definizione dei rischi. Una trattativa diretta con le compagnie produrrebbe un sensibile risparmio, essendo le loro provvigioni più basse rispetto al gravoso 12% imposto dal broker.

In più, si agevolerebbe la partecipazione di molte primarie compagnie, sollecitate dai propri agenti, in favore di una concorrenza che porterebbe un miglior rapporto qualità prezzo dei servizi ottenuti.

Daniela Simionato

Capogruppo LegaNordT.

A norma d

Pubblicato in: Rassegna stampa | Nessun commento »

NO ALLA LEGA A PISTOIA ? LIBERTA’ DI OPINIONE O NEGAZIONE DEL CONFRONTO DEMOCRATICO.

16 gennaio 2011

E’ interessante curiosare su FaceBook per trovare nuovi e stimolanti spunti di riflessione.
Ho appena trovato, ad esempio, il gruppo che si riconosce nell’esplicito “No alla Lega a Pistoia” e scorrendo tra le adesioni trovo in bella evidenza  TVL, l’unica televisione locale attiva nel nostro comune. Così come, andando avanti trovo l’assessore Silvia Ginanni e Fabio Calamati, giornalista del Tirreno
Premesso che ognuno a titolo personale è, ci mancherebbe altro, libero di pensare ciò che vuole e di scriverlo pubblicamente, vorrei però sollevare qualche eccezione sui tre casi qui sopra esposti.
Il fatto che TVL aderisca al dictat di non consentire alla Lega una presenza nella nostra città mi aiuta a capire perchè io, capogruppo di un partito che alle ultime elezioni regionali ha ottenuto a livello comunale oltre il 7% confermandosi la quarta forza nella nostra città, sia stata invitata una sola volta in un anno ai dibattiti che settimanalmente vanno in onda su questa emittente.
Il fatto che l’assessore Ginanni non abbia nessuna simpatia per il nostro partito è legittimo. Il fatto che voglia bandirlo dalla città, un po’ meno. Anzi direi che l’idea di “annullare” l’avversario politico richiama tristemente alla memoria la pratica leninista tanto cara ai nostalgici del comunismo. Quando l’avversario è scomodo, si sopprime. Decine di milioni di vittime ce lo ricordano.
Anche il giornalista Calamati, probabilmente soffre di simili nostalgie e fa quel che può per recludermi nella categoria degli “invisibili”.
Vedete, il problema è che in questa città, il regime si ostina a voler pensare che ciò che non va bene a loro non ha diritto di esistere, con buona pace di quel poveretto che sarebbe stato pronto a dare la  vita purchè al proprio avversario venisse garantito il diritto di espressione.
La democrazia a Pistoia.

Pubblicato in: Rassegna stampa | Nessun commento »

sabato 21 ottobre 2017

Aggiornamenti in tempo reale (RSS) | Assistenza tecnica | Realizzazioni ilmente